Il Gal Elimos e il Progetto di Cooperazione Interterritoriale «Ecomusei»: una visita al “futuro” Ecomuseo del Belice

776

poggiorealeUna proposta per creare un Ecomuseo del Belice. Questo il tema dell’aincontro di martedì 17 Giugno presso l’Agriturismo Campo Allegro di Santa Ninfa a partire dalle 15,30. Il Gal Elimos punta al rafforzamento del Progetto di Cooperazione Interterritoriale «Ecomusei»che vede la partecipazione di ben quattro Gal (Gal Delta 2000-Emilia Romagna,  Gal Sarcidano, Gal Terre Shardana-Sardegna e Gal Elimos-Sicilia). Nel corso dell’incontro verrà presentata ai Gal partners la realtà della «Rete Museale e Naturale Belicina», le sue esperienze ed i progetti (approvati e presentati), per verificare possibilità di eventuali collaborazioni fra i vari Gal. In tale progetto il Gal Elimos partecipa nella veste di “osservatore” e al solo scopo di verificare possibilità di scambio di buone prassi e collaborazioni. Nei due giorni successivi, invece, è prevista la visita vera e propria in diversi centri del Belice ad iniziare da Gibellina (CRESM – Belice/EpiCentro della memoria viva, Fondazione Orestiadi e Museo delle Trame Mediterranee), per poi proseguire a Santa Ninfa (Riserva delle Grotte di Santa Ninfa – Legambiente e museo mineralogico), Gibellina vecchia (Cretto di Burri), Poggioreale vecchia (per delle degustazione di vini e della Vastedda del Belice) e per concludere a Partanna (Castello Grifeo e Parco Archeologico Neolitico).

 

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePallamano Alcamo: veterani e giovani insieme per mettere insieme i migliori talenti dell’ handball italiana
Articolo successivoLa Festa della Madonna di Alcamo accoglie la tradizione dei Pupi