“Non è un paese per giovani”

850

Anziani e BambiniTRAPANI. Mancano ancora i progetti per i servizi destinati all’infanzia e agli asili nido. Al momento, deunciano i sindacati, sono stati approvati solo i piani di assistenza dei progetti per gli anziani, e neanche in tutti i comuni.

Se si continua a tergiversare si rischia di perdere i fondi disponibili e i ritardi diventeranno insanabili.

Oltre 3 milioni per i servizi per gli anziani, e Alcamo e Pantelleria non hanno ancora ricevuto nulla. Altri 3 milioni sarebbero previsti anche per i servizi per l’infanzia e in un momento di crisi come quello attuale, rischiare di perderli sarebbe un vero e proprio spreco oltre che una difficoltà maggiore per molte famiglie. Adesso è necessario che i distretti si attivino per presentare i progetti e avviare le pratiche prima che sia troppo tardi.

“In un momento di forte crisi – affermano i sindacati – non possiamo permetterci di perdere cosi tante risorse indispensabili alle famiglie per far fronte alle esigenze di minori e anziani. Per questo abbiamo chiesto un incontro ai comuni capofila dei progetti per i minori volto a individuare i problemi ed evitare che si presentino anche nella seconda fase progettuale”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’inciviltà e la non cura del territorio: le discariche abusive attorno ad Alcamo
Articolo successivoTranchida presenta un esposto per il decesso del turista israeliano davanti il S. Antonio Abate
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.