ABC attacca l’Assessore Cusumano su Ospedale e Acqua

3022

OspAcqABC in un comunicato si rivolge criticamente, non senza ironia, all’Assessore Cusumano, in riferimento all’Ospedale e sulla mancanza di acqua, che negli ultimi tempi ha esasperato molti cittadini.

“Udite udite… Se ormai ad Alcamo non nascono più bambini, per risolvere il problema basterà affidarsi al potere salutare di mare e sole”. Così inizia il comunicato, ma non si limita all’ironia, infatti continua con una “denuncia” forte: “Caro assessore Cusumano, provi a dirlo a chi ha affrontato viaggi della speranza, che non abbiamo bisogno di un ospedale come si deve e che per curarsi non c’è niente di meglio di aria pulita, sole e mare; provi a dire a un infartuato su una ambulanza in corsa verso un ospedale di Palermo, che per ogni albero che cade c’è una foresta che cresce. E poi provi a vergognarsi.

Infine il comunicato affronta il tema della mancanza dell’acqua:  “Da oggi poi, quando i nostri cattivi pensieri ci faranno pensare che l’acqua “corrente” scorre nei rubinetti solo ogni 5-6 giorni (quando va bene), potremo consultare il sito internet del Comune e così avere la certezza che la cisterna di casa nostra si svuoterà, e per l’ennesima volta dovremo ricorrere a una costosa autobotte privata, se ci vorremo lavare. Così magari non ci convinceremo che le nostre ascelle sudate sono solo… cattivi pensieri”.

La giunta Bonventre, specialmente dopo l’ultimo rimpasto, non vive certo un momento roseo e da più parti si chiedono nuove elezioni, nelle migliori delle ipotesi almeno una sterzata netta dando una nuova linea all’azione amministrativa.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’ora della terra. Aderisce il Comune di Alcamo
Articolo successivoEx LSU-Ata in attesa di una risposta. Ad Alcamo detrazioni sugli stipendi
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.