Libera Alcamo e l’albero della memoria

1286

LiberaALCAMO. Il presidio di Libera Alcamo “Salvatore Falcetta e Carmine Apuzzo” pianterà questa mattina, in occasione della XIX Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, un alberello in loro ricordo.

 Il 21 marzo – si legge nel loro invito – primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova. Oltre 900 i nomi delle vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali, morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere. Obiettivo dell’evento è quello di tenere viva la memoria delle vittime innocentemente uccise dalla criminalità organizzata e portare in piazza il loro nome, la loro storia. Un percorso questo che è rivolto alle scuole fin dalla nascita di Libera e che connota da sempre la giornata della memoria e dell’impegno. Per questa ragione e affinché quei nomi trovino nuova vita chiediamo agli studenti di scendere in piazza con dei frutti colorati, realizzati su cartoncino da loro, che rappresentino la memoria delle vittime da ricordare. Sui frutti potranno apporre il nome della vittima o una frase per ricordare e far vivere il sacrificio della persona uccisa dalla criminalità mafiosa. Il percorso che ci porterà al Parco Suburbano accoglierà un variopinto corteo, un cammino, cento passi,che ricordino la nostra scelta per la lotta alle mafie e per l’affermazione della giustizia sociale. Presso il Parco Suburbano verrà effettuata la piantumazione dell’ Albero della Memoria e dell’Impegno dedicato alle vittime di Mafia. Contestualmente i ragazzi coinvolti leggeranno i nomi delle vittime della mafia o la frase, il pensiero che ne faccia vivere il sacrificio, e depositeranno i frutti da loro realizzati ai piedi dell’albero. Il Parco si riempirà così di frutti colorati di vita, di frutti colorati di impegno.

La manifestazione sarà così organizzata:

ore 10:30 raduno Piazza Ciullo

ore 10:45 passeggiata lungo Corso VI Aprile, direzione Parco Suburbano

ore 11:15 introduzione e saluti

ore 11:30 piantumazione “Albero della Memoria” e installazione della targa

ore 12:00 lettura nomi delle vittime della mafia e deposito dei “Frutti dell’Impegno” ai piedi dell’albero

ore 13:00 conclusione

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAssolta una donna alcamese dall’accusa di rapina
Articolo successivoI “Paesaggi” di Peppe Caiozzo in mostra al Marconi