Scontri Varese-Trapani: DASPO ad ultras varesino

1760

In seguito agli scontri dopo la partita Varese-Trapani, un ultras di 36 anni del Varese è stato condannato a una daspo (divieto di accedere alle manifestazioni sportive) di 5 anni con obbligo di firma dal questore Francesco Messina, per aver aggredito due tifosi granata al termine della partita Varese-Trapani. I due trapanesi aggrediti si erano recati con mezzo proprio alla partita e avevano parcheggiato in via Borghi a pochi passi dal presidio della polizia. Raggiunti dagli ultras si sono scazzottati brevemente. Il varesino denunciato ha per lesioni ed uso di arma impropria aveva scagliato un ramo di legno contro l’occhio del rivale. Il “condannato” è stato già identificato e convocato in questura e sono in corso le identificazioni del resto del gruppo che era composto di circa 6 persone.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteBonventre risponde alle accuse fatte dall’On. Turano circa la mancata realizzazione della passerella di Alcamo Marina
Articolo successivoNuovo Mandamento 3: retata a Montelepre