Va in carcere per violenza ed estorsione ai propri familiari

611

TRAPANI-Era indagato per il reato di maltrattamenti in famiglia, estorsione e tentata estorsione ai danni dei suoi stessi familiari. Si tratta di un ragazzo di 22 anni che teneva in una condizione di terrore la nonna, il fratello e la madre minacciandoli e utilizzando la violenza contro di loro.Durante le indagini della Polizia di Trapani sono emersi anche episodi che lo hanno visto utilizzare un coltello per minacciare i propri parenti con il fine di farsi consegnare oggetti di valore e denaro.

Il 1 ottobre è stata emanata la misura cautelare di custodia in carcere ai danni  del ventiduenne, allontanato, già l’anno scorso, dalla casa familiare.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConcorso Internazionale per cantanti Lirici Città di Alcamo e la cultura dimenticata dalle istituzioni
Articolo successivoUn minuto di silenzio in tutte le manifestazione sportive