Anche a Cervia si parla di “Cùscusu”

493

CERVIA – È stato presentato a Cervia, in Romagna, all’interno della rassegna internazionale “Sapore di Sale”,  “Cùscusu”, il volume sulla tradizione del cùscusu alla trapanese.

Il volume “Cùscusu, come si fa, testimonianze, note storiche” scritto da Paolo Salerno, ha l’intento di valorizzare e diffondere la cultura e la cucina tradizionale siciliana, attraverso un piatto simbolo dell’identità trapanese.

Sono così stati ospiti della rassegna “Sapore di Sale”, che quest’anno ha registrato la presenza di oltre 80 mila visitatori, l’autore Paolo Salerno e lo chef Francesco Pinello del Centro di Cultura Gastronomica “Molino Excelsior” di Valderice.
Il libro, edito da Trapani Welcome, è scritto in italiano e in inglese e rappresenta un omaggio alla trapanesità, alla storia e alla tradizione gastronomica locale, ma è anche un manuale d’uso per i neofiti di questa pietanza poiché fornisce indicazioni dettagliate e un video tutorial con la ricetta base del piatto.
A presentare l’iniziativa, svoltasi all’interno degli storici Magazzini del Sale, il giornalista Massimo Previato del Corriere di Romagna. A seguire, i numerosi presenti hanno potuto assistere ad un un cooking show e una degustazione dedicata interamente al piatto tipico trapanese.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAnche a Trapani la truffa dello specchietto
Articolo successivoAeroporto di Birgi, Mimmo Turano: “L’impegno di questi mesi ha dato i suoi frutti”
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.