Castellammare, nuovi divieti e regole per garantire l’ordine pubblico

714

CASTELLAMMAREDEL GOLFO. Nella mattinata scorsa il sindaco Nicola Coppola ha firmato l’ordinanza che vieta ai titolari di esercizi pubblici, la vendita di bevande di qualsiasi genere contenute in bottiglie o lattine al di fuori dei locali commerciali, per motivi di ordine pubblico e di decoro dell’ambiente urbano. Sarà permessa la vendita mediante l’utilizzo di bicchieri monouso a partire dalle ore 22,00 sino alla chiusura notturna dei locali, con assoluto divieto di somministrare bevande alcoliche ai minori di 16 anni.

Inoltre Coppola interviene sulle attività di intrattenimento e svago dislocate su tutto il territorio comunale, inclusi lidi ricadenti sul suolo demaniale, invitando a rispettare, secondo i limiti alle emissioni sonore, precisi orari e regole: fino alla mezzanotte, musica di sottofondo senza dj; fino alle ore 2,00 per gli intrattenimenti all’aperto con musica dal vivo o attività di karaoke o musica con dj, ove è possibile potranno proseguire all’interno dei locali a porte rigorosamente chiuse non oltre le ore 3,00. Per i soli stabilimenti balneari l’orario limite è fissato tassativamente per le ore 2,00. Al fine di assicurare alla Città il rispetto delle regole, ci saranno controlli accurati e pesanti sanzioni per i trasgressori da un minimo di 516 euro a un massimo di 15,000 euro, nonchè la possibile chiusura dell’attività sino a tre mesi.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Abbiamo bisogno di politici lungimiranti e non di quelli che pensano alle campagne elettorali”
Articolo successivo“Alkamar, la mia vita in carcere da innocente” presentato a Castellammare