Incendio nel parco archeologico di Segesta

1439

SEGESTA – La scarica di due fulmini ha generato un grosso incendio all’interno del parco archeologico di Segesta. Subito i turisti presenti sono stati evacuati.

La diffusione dell’incendio è dovuta alla presenza delle erbacce e alla mancanza di viali tagliafuoco. L’intervento tempestivo dei forestali del distretto TP2, in cui rientrano i gruppi di Salemi, Vita e Calatafimi – Segesta, ha evitato che le fiamme si propagassero ulteriormente. Per spegnere l’incendio ci sono volute quattro ore e 53 lanci dal Canadair. Nelle operazioni, inoltre, sono state impegnate due autobotti e una veicolare. L’incendio ha bruciato le sterpaglie che insistono all’interno della zona archeologica, la cui presenza è favorita dalla mancata manutenzione ordinaria.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAnche in Regione si parla dell’aeroporto di Birgi
Articolo successivoRinascerà Alleanza Nazionale, ma senza il suo padre fondatore