Il G.A.L. Castellammare del Golfo per lo sviluppo delle aree rurali

1033

ALCAMO- Si è svolto ieri pomeriggio, presso la sala del Centro Congressi Marconi alle ore 17.30, il primo seminario del G.A.L Golfo di Castellammare in merito al tema della “Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale”.

Nell’incontro, durante il quale è intervenuto il sindaco del Comune di Alcamo,  Sebastiano Bonventre, il Presidente del G.A.L, Pietro Puccio, Giuseppe Gambino dell’ufficio SOAT di Alcamo e Andrea Ferrarella, Responsabile di Piano del G.A.L.,  si è discusso del Piano di Sviluppo Locale inerente la misura 313/A del PSR Sicilia 2007/2013 “per l’ incentivazione di attivazione turistiche” ASSE 3 “Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale”. Lo scopo di questo progetto è quello di valorizzare le zone rurali rendendole adattabili ad un percorso per la fruizione delle risorse ambientali, paesaggistiche, nonchè culturali e ambientali.

Bonventre ha comunicato che verrà pubblicato, a tal proposito, un bando aperto ai comuni di Alcamo, Balestrate, Borgetto, Cinisi e Partinico, Terrasini e Trappeto che fanno parte del G.A.L. di Castellammare del Golfo.  Le domande di aiuto che perverranno agli uffici preposti verranno finanziate tramite le risorse del P.S.L. Golfo di Castellammare, prevista già all’interno della misura, pari a 770 mila euro. Inoltre, come riferisce lo stesso assessore al turismo di Alcamo, Elisa Palmeri, ci saranno delle ulteriori agevolazioni per coloro i quali svolgono delle attività di tipo non economico  per finalità pubbliche e senza spese di lucro per i quali il sostegno è pari al 100% della spesa ammissibile e non si applica il regime de minimis.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMostra fotografica al Fluxus di Vito Labita
Articolo successivoLa Lista Patto per Alcamo fuori dalla maggioranza