Ridotta la pena per Pietro Pellerito e Diego Melodia

2009

ALCAMO  – La prima sezione della Corte d’Appello ha ridotto la pena a tre anni e sei mesi di reclusione per Pietro Pellerito e a 19 anni e tre mesi, in continuazione, per Diego Melodia.  In primo grado i due imputati erano stati condannati rispettivamente dal Tribunale di Trapani a venti anni, per Diego Melodia, e a sei anni di reclusione per Pellerito. L’accusa per l’ex-consigliere provinciale Pellerito, nasce da un’ indagine sull’organizzazione del nuovo clan mafioso di Alcamo.

Il Pellerito, secondo l’accusa, si sarebbe prodigato per falsificare un referto medico di un operaio rimasto ferito all’interno di un cantiere di un’impresa legata a cosa nostra, mentre Melodia deve rispondere di associazione mafiosa. L’avvocato difensore dell’ex- consigliere, Baldassare Lauria, dichiara che farà ricorso in Cassazione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Babbo Natale per un giorno”: in piazza per il cuore dei bambini
Articolo successivoII^ edizione del torneo “Un calcio alla mafia”
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.