La moglie del Boss Melodia chiede il rito abbreviato

606

La moglie del boss alcamese Antonino Melodia, Anna Maria Accurso, accusata di aver riciclato del denaro sporco, ha chiesto ai giudici, presso il Tribunale di Trapani, di essere giudicata con la procedura di rito abbreviato. La posizione della donna era stata stralciata dal procedimento principale che vede coinvolti diversi presunti esponenti della cosca mafiosa alcamese.

La richiesta, depositata ieri mattina dall’avvocato Vito Di Graziano, in caso di condanna, farà beneficiare alla donna di una riduzione di un terzo della pena. La sentenza è attesa per giorno 17 dicembre.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRilasciato il peschereccio “Artemide”
Articolo successivoFundarò: mozione per l’attivazione del “bike sharing”
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.