Intervista a Valentina Palmeri

2703

ALCAMO. Intervista a Valentina Palmeri, candidata alcamese del Movimento 5 stelle per il rinnovo dell’Ars:

1) Quali sono le sue motivazioni sulla candidatura?

Non ho accettato subito la proposta di candidatura: dapprima rifiutai immediatamente l’”assurda” proposta. Nei giorni successivi cominciai a meditare sul fatto che il M5S, da anni, era l’unico movimento politico ad entusiasmarmi davvero; mi dissi che sarebbe stata un’esperienza costruttiva e coerente con me stessa… e quindi accettai con emozione, gratitudine e responsabilita’.

2) Perché ha deciso di candidarsi nel movimento 5 stelle?

Mi ritrovavo nelle sue “battaglie” e nei suoi valori e obiettivi: trasparenza, abbattimento drastico dei costi della politica, politica intesa come servizio alla collettivita’, condivisione, legalita’, partecipazione, rispetto, sviluppo sostenibile, ambiente, democrazia diretta e dal basso, ecc. Soprattutto mi rivedevo nell’idea di base del M5S, ossia che per migliorare la politica si devono cambiare innanzitutto i processi decisionali della politica stessa.

3) Perchè i cittadini alcamesi dovrebbero votarla?

Nel M5S non si candidano le persone ma le idee e i programmi del Movimento stesso, si coinvolgono le persone alle proposte e alla realizzazione attiva dei contenuti del programma e, quindi, si sensibilizzano i cittadini alla partecipazione attiva alla vita pubblica, si crea il terreno fertile per le discussioni civili sul territorio e sulla rete, i candidati fanno da tramite e da portavoce alle istanze dei cittadini. Quindi votando me e il M5S, soprattutto, voterebbero se stessi.

4) Che benefici potrebbe avere Alcamo con un deputato regionale?

I cittadini alcamesi hanno dimostrato negli anni (da decenni) che amano il cambiamento, sono coraggiosi e sono aperti ad una visione di politica trasversale e ad una democrazia diretta e innovativa. Anche alle ultime amministrative, ad esempio, hanno dimostrato con forza di essere stanchi della “solita” politica e di essere pronti ad un impegno in prima persona nella vita pubblica.

Porterebbe una voce pulita che rappresenta i cittadini alcamesi all’ARS. Poter attuare il programma del m5s a livello regionale significherebbe una svolta unica, epocale per la nostra terra.

5)   Alcuni punti del suo programma…

Abbattimento costi della politica (rifiuto contributi elettorali, 2000000 euro rifiutati, max 2500 euro netti stipedio deputati, annullamento di qualsiasi privilegio), max 2 mandati politici, introduzione referendum propositivo e abrogativo e senza quorum come strumento decisionale totale dei cittadini, no MOUS, no termovalorizzatori, smantellamento delle ATO o SRR, strategia “rifiuti zero” e modello Vedelago, acqua pubblica, protezione ambientale, valorizzazione cultura, arte e turismo destagionalizzandolo, agricoltura biologica, permacultura, incentivare le nostre risorse economiche, produttive, agricole regionali, utilizzo dello statuto della Sicilia, abolizione province (giunta provinciale e consiglio), bilancio partecipato, razionalizzazione delle risorse, riduzione sprechi, ottimizzazione dei dipendenti, credito alle imprese, via la serit, royalties, km 0, energia pulita, trasporto pubblico, valorizzazione centri storici, soluzioni innovative in campo urbano, stradale, edilizio e sanitario, ecc. Per vedere il programma completo e sempre modificabile da parte dei cittadini attraverso liquid feedback (e i curricula di tutti i candidati) basta consultare il sito internet www.sicilia5stelle.it

6) Una dichiarazione…

Votate per Voi e per la nostra magnifica, splendida terra, una delle terre piu’ belle al mondo sotto tutti i punti di vista, dalle infinite potenzialita’ ed altrettanti scempi ed insulti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteI canarini battono le aquile
Articolo successivoWeek end di fuoco in sicilia