Due arrestati a Salemi

1254

SALEMI. Tratti in arresto due malviventi che nel giro di pochi mesi avevano prortato a termine una macchinosa azione criminale.Casale Carmelo (55enne di origini calabresi) e Sidoti Olivo Salvatore (33enne della provincia messinese), entrambi domiciliati a Salemi da poco. La storia è degna di un romanzo: il Sidoti aveva avuto una breve relazione con una vedova di salaparuta  con la quale era rimasto circa un mese: tempo sufficiente a farle vendere una casa ed a sottrarle il denaro ricavato, circa 10mila euro, e poi , con l’aiuto dell ‘amico era scomparso nottetempo portandole via anche oggetti in oro. La donna era stata lasciata dai due a Caltagirone priva di denaro e disorientata e li aveva trovato ricovero presso un centro di accoglienza, mentre i due “compari” trovavano domicilio a Salemi. La malcapitata , una volta ripresasi dalla disavventura è stata convinta a tornare Salaparuta dove ha denunciato i due che nel frattempo saputo del suo ritorno e non paghi di quanto sottrattole, tentavano una nuova estorsione. L’epilogo è l’arresto dei due che adesso subiranno un processo per frode, truffa e porto abusivo di armi da fuoco non denunciate, usate nell’ultimo tentativo estorsivo. Le armi risultavano per altro con matricola abrasa e modificate per cui risponderanno al giudice anche di questo reato. Adesso sono sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso Salemi in attesa del processo. I carabinieri di Salemi che hanno condotto le indagini si sono avvalsi della collaborazine dei colleghi di Castelvetrano chiamati a rinforzo per non farsi sfuggire i due malfattori. Recuperata parte del maltolto che al momento è stato posto sotto sequestro per essere riconsegnato alla proprietaria una volta concluse le indagini.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteStasera incontro con l’artista alcamese di fama mondiale Turi Simeti
Articolo successivoL’Alcamo si prepara per la Coppa Italia