Nuova lapide sulla tomba di Rita Atria

1283

PARTANNA. Giovedì pomeriggio il Vescovo di Mazara, monsignor Mogavero, sarà presente al cimitero di Partanna per il posizionamento di una nuova lapide sulla tomba di Rita Atria, la donna che si suicidò pochi giorni dopo la morte di P.Borsellino a seguito della strage di via D’Amelio. La giovane donna era collaboratrice di giustizia e in Borsellino aveva identificato quel padre che non riconosceva in quello biologico e mafioso. Colta da profondo scoramento si tolse la vita appena una settimana dopo la strage, e la madre, che l’aveva ripudiata, distrusse la lapide che era stata posta al cimitero di Partanna.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlghe non tossiche nel mare di Alcamo
Articolo successivoNuovi particolari sull’omicidio di Trapani