Il centrosinistra alcamese presenta ufficialmente Bonventre

2590

ALCAMO – Marconi stracolmo, ieri sera, per la presentazione ufficiale del candidato a Sindaco per il centrosinistra, il Dott. Sebastiano Bonventre.

Il discorso del candidato è stato preceduto da brevi interventi dei vari leader dei partiti che lo sosterranno alle prossime elezioni (PD – SEL – AreaDemocratica – IDV Democratici per Alcamo – alcune liste civiche).Tutti gli interventi hanno avuto come filo conduttore lo stare “assieme”, solo così infatti si può vincere e mettere al centro di tutto il lato umano della politica.

Il primo a prendere la parola è Cusumano per il PD, che afferma di dover consegnare quanto fatto dall’attuale amministrazione al candidato sindaco, affinchè possa lui riuscire a fare meglio di quanto fatto fino ad ora: “perchè Alcamo non è una città che si accontenta, ma che ha voglia di andare avanti!”

Di seguito Culmone (IDV Democratici per Alcamo), che ha citato Papa Montini e la sua visione della Politica, in contrasto con l’idea che molti hanno della stessa, cioé qualcosa di lontano dai bisogni della popolazione.

Poi è intervenuto Perricone (AreaDemocratica), che in primis ha criticato coloro che utilizzano internet per denigrare e anonimamente si avventurano in offese vere e proprie; poi ha voluto sottolineare che il percorso amministrativo della sindacatura Scala è stato ottimo, ma chi amministrerà in futuro dovrà attenzionare la tendenza negativa, nazionale e locale, dell’aumento delle famiglie in difficoltà economica.

Dopo è stato il turno dell’attuale vice sindaco, Fundarò, che ha ricordato i successi dell’amministrazione dal punto di vista dell’ambiente  e, in più, ha proposto di inserire nel programma del futuro Sindaco l’utilizzo di Bus elettrici e la pedonalizzazione del centro storico.

Naturalmente, non poteva mancare l’intervento del Sindaco Scala, caratterizzato dall’esposizione delle potenzialità di Alcamo e della Sicilia in generale, quindi dell’importanza del Federalismo e dei suoi effetti. Un intervento tra il politico e il tecnico che ha catturato gli astanti.

Infine, prima dell’intervento di Bonventre, ha preso la parola il Sen. Papania, che fino a poco tempo fa era il candidato del centrosinistra alla carica di Sindaco. Il Senatore ha spiegato che lui non ha fatto un passo indietro, ma ha fatto un “passo di lato” e, per rimarcare la sua visione di rinnovo della politica, ha ricordato che è stata una sua iniziativa proporre un giovane a candidato Sindaco, cioé Gianluca Abbinanti, ma ha preso atto della convergenza di tutti su Bonventre. Anche il Senatore ha voluto criticare coloro che su internet, anonimamente, hanno avvelenato il dibattito politico e alzato esageratamente i toni.

Ecco finalmente l’intervento più aspettato, quello di Bonventre. Il candidato dopo aver fatto un escursus sulla sua storia personale, sottolineando le sue origini “umili”, ha elencato i temi più importanti del suo programma: la Solidarietà, l’Ambiente, l’Agricoltura e l’Ospedale. Le parole sulla difesa del nosocomio locale sono state quelle più applaudite: “Avere un ospedale è una battaglia a favore della civiltà e, di questo tipo di battaglie, me ne farò carico dall’inizio alla fine!”. Il candidato è sembrato avere molto a cuore l’argomento e ne ha parlato con nozione di causa, essendo un dottore.

Bonventre stesso ha parlato delle pesanti accuse che sono arrivate alla sua persona sul web: “Riguardo al fango che mi arriva tramite internet non riesco a capire quali siano le motivazioni che facciano andare la gente, ma soprattutto i giovani, contro la politica. A queste accuse anonime – continua Bonventre – che diventano vigliacche diffamazioni, lasciatemelo dire,  io non ci sto!”.

Alla fine del suo intervento è stato sommerso da applausi e strette di mano.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIn ricordo della strage di Pizzolungo
Articolo successivoSolidarietà dell’amministrazione e del consiglio ad Antonella De Miro.