Il sindaco Pompeo chiarisce circa lo scandalo del cibo solidale

513

A seguito delle polemiche e delle accuse rivolte all’amministrazione castelvetranese circa lo scandalo della cena a base di pasta Cei, destinata ai bisognosi, il sindaco Pompeo ha risposto chiarendo che nessuno dei presenti legati all’amministrazione comunale era a conoscenza che alla cena  a cui sono stati invitati si sarebbe mangiato il cibo destinato dalla Cei ai bisognosi, poichè spiega “quando si è invitati a cena, per abitudine, non si controlla la dispensa del padrone” e inoltre tiene a precisare che l’amministrazione non gestisce in alcun modo, nè direttamente, nè indirettamente cibo solidale, avverte inoltre che nessuna azione legale sarà risparmiata nei confronti di quanti vorranno offuscare l’immagine dell’amministrazione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTre anni e sei mesi per usura al portinaio dell’ospedale di Alcamo
Articolo successivoErice: La questione dell’ostello della gioventù