AISM, “Settimana nazionale dei lasciti”, le iniziative di Palermo.

856

Al via oggi, per tutta la settimana, l’iniziativa proposta dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, la settimana nazionale dei lasciti, arrivata all’ottava edizione. Quest’anno, in occasione dell’iniziativa, la sezione A.I.S.M. di Palermo ha organizzato, col patrocinio dell’Università degli studi di Palermo, ed in collaborazione con il Consiglio Nazionale del Notariato, la facoltà di Giurisprudenza, le associazioni universitarie Run – Movimento degli universitari, Most, Rum, Arciragazzi, A.S.I.P. – Intesa Universitaria, Forum studentesco Lybra-FareUniversità, UdU, e sotto la direzione del Prof. Bruno Celano, una due giorni di convegni sul rapporto fra “Diritto e disabilità”. Il primo dei seminari si svolgerà giovedì 26 Gennaio a partire dalle ore 10, presso l’aula Lauro Chiazzese della facoltà di Giurisprudenza di Palermo, e si occuperà dell’istituto giuridico del “testamento”. Interverranno il Preside della facoltà, prof. Antonio Scaglione, il Presidente A.I.S.M. Palermo, Marcello Oddo, la Prof.ssa Giuseppina Pisciotta, Ordinario di Diritto privato e Presidente del Consiglio di Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, la Prof. Pina Palmeri, Ordinario di Istituzioni di diritto privato nell’Università degli Studi di Palermo, e i notai Dott. Stefano Marsala e Dott. Francesco Leo. Agli studenti partecipanti verrà riconosciuto un credito formativo valido ai fini del completamento del piano di studi.

È un’iniziativa di grande importanza, perché mira a sensibilizzare i futuri giudici, avvocati, e notai sulla tematica dei lasciti testamentari quale strumento per finanziare la ricerca sulle gravi patologie come la Sclerosi Multipla, oltre a garantire una corretta informazione ai disabili, che spesso non vedono riconosciuti i propri diritti proprio a ragione della scarsa informazione che ricevono. Proprio in tal senso andremo, per la prima volta ad esplorare più a fondo la figura dellamministratore di sostegnodichiara il Presidente della sezione provinciale di Palermo dell’AISM, Marcello Oddo.

Nella sola provincia di Palermo si contano oltre 1200 persone con sclerosi multipla, alle quali l’AISM offre completa assistenza (in ambito di assistenza diretta, ascolto telefonico, trasporto, consulenza legale e burocratica), a titolo gratuito, contando sulla forza di circa 40 volontari, ed erogando diverse centinaia di servizi all’anno, non avendo nessun altro finanziamento se non le donazioni dei soci, i lasciti testamentari e i fondi raccolti con le iniziative nazionali (“Una mela per la vita” e “La gardenia dell’AISM”). Nel 2010 AISM e la sua Fondazione (FISM) hanno ricevuto, in tutta Italia, 28 disposizioni testamentarie per un totale di oltre 1,3 milioni di euro che la indicavano come beneficiaria. Ma in Sicilia il trend non è positivo. Cosa può fare l’AISM con i fondi ricevuti da un lascito testamentario? Un lascito di 2.500 euro permette di coprire i costi di 100 ore di attività del Numero Verde AISM; un lascito di 15.000 euro consente di erogare una borsa di studio annuale a un giovane ricercatore impegnato sugli studi della SM; con un lascito da 45.000 euro si può acquistare un pulmino attrezzato per il trasporto di persone con disabilità. Per tutta la settimana, inoltre, sarà attivo il numero verde 800.094464 per informazioni sugli appuntamenti e sulle altre iniziative dell’AISM su tutto il territorio nazionale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAddio a Vincenzo Consolo
Articolo successivoArrestato 49enne a Petrosino