DISASTRO AMBIENTALE GLOBALE

619


Si è estinto il rinoceronte nero. Una specie animale scompare dalla faccia del pianeta per colpa degli uomini tra l’indifferenza generale. Da gennaio 2011 sono stati abbattuti gli ultimi 330 capi ancora esistenti nell’Africa occidentale dai bracconieri per la cupidigia di commercianti senza scrupoli che ricavano fino a 50.000 euro per corno, nei mercati asiatici. Malgrado le tutele e i divieti imposti alla caccia, non siamo riusciti a salvare questo prodigioso, enorme mammifero terrestre. Il guadagno, la fame di ricchezza, il lato oscuro dell’uomo ha ancora una volta avuto la meglio sul desiderio di vivere in armonia con la natura, la parte bella che pure è in noi.

Eppure non ci si riesce lo stesso a capacitarsi di come ancora oggi permettiamo che avvenga un disastro del genere, non si è fatto abbastanza. Bisogna credere di più alle associazioni ambientali che lanciano il loro appello doloroso al mondo e al fatto che ci sono altre specie fortemente a rischio.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteINDOVINA CHI VIENE A CENA (parte 2)
Articolo successivoAl via la XXIX rassegna della prosa e dello spettacolo