Arrestato ergastolano a Tenerife

555

TRAPANI. Condannato all’ergastolo per una strage commessa a Brescia risultava latitante Salvatore Marino, 50 anni nipote del boss mafioso del trapanese Girolamo Marino. L’uomo viene arrestato a Tenerife grazie ad un operazione che ha coinvolto la squadra mobile di Trapani , il Servizio Centrale Operativo, il Nucleo Investigativo della Polizia Penitenziaria in collaborazione con Interpol e polizia spagnola.

L’uomo alloggiava in un residence ed è stato segnalato da un agente di polizia penitenziaria in vacanza sull’isola spagnola che ha provveduto ad allertare le autorità italiane.

Salvatore Marino è colpevole dell’ omicidio di Angelo Cottarelli, della moglie Marzenna Topor e del figlio Luca, uccisi nella loro abitazione di Brescia. Corresponsabile dell’omicidio Vito Marino, cugino di Salvatore e figlio del boss Girolamo. I due sono stati condannati all’ergastolo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFrattini dialoga con Tripoli per la pesca nel canale
Articolo successivoBando comunale per la ricerca di decespugliatore
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.