Operaio morto ad Alcamo, imprenditore rinviato a giudizio

690

ALCAMO – Un lavoratore extracomunitario, colto da malore, muore mentre lavora nei campi. L’uomo ebbe uno scompenso multiorgano dovuto probabilmente a colpo di sole ma generato da una preesistente  infenzione polmonare. Il datore di lavoro, Giuseppe Maltese, di sessantuno anni è ora chiamato a rispondere all’accusa di omicidio colposo.  Livio Milone, medico legale che ha eseguito l’autopsia, è stato chiamato a deporre al processo a carico dell’imprenditore alcamese.

Dalle indagini è emerso che l’operaio non era stato sottoposto alle normali visite mediche previste dalle normative prima dell’assunzione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCalatafimi: Premi per le tesi di laurea su Calatafimi
Articolo successivoBasket A2 femminile: La Gea Magazzini Alcamo annuncia il “silenzio stampa”
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.