Censire gli edifici incompiuti in sicilia entro dicembre

304

In sicilia, terra dove l’ incompiuto recita la su peggiore parte, inizierà il monitoraggio delle opere infrastrutturali incompiute . L’iniziativa e’ dell’assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilita’, che  chiede a Comuni, Province e stazioni appaltanti, di fornire notizie entro il 15 dicembre. Il censimento ed il monitoraggio delle opere pubbliche incompiute insistenti sul territorio regionale e’ necessario per poter redigere un apposito progetto di intervento sulle criticita’ nel territorio.

In queste ore gli uffici dell’assessorato stanno contattando, Province, Comuni e stazioni appaltanti dell’isola, alle quali  viene richiesto di fornire, via e mail entro il 15 dicembre, un primo report delle opere pubbliche che risultano incompiute, indicando la denominazione dell’opera, l’anno e la legge di finanziamento, la data consegna lavori, la data presunta di fine lavori e la motivazione sintetica della mancata ultimazione dei lavori.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRischio chiusura discarica nel trapanese
Articolo successivoAutista contromano nella A/29
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.