Landscape. “L’arte è politica quando diventa uno strumento di emancipazione sociale accessibile a tutti”

Pubblicato: giovedì, 17 ottobre 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Sabato 19 Ottobre, a partire dalle ore 17:00, presso la Casa degli Artisti, bene del Comune confiscato alla mafia, l’associazione Landescape, in collaborazione con R.I.S.A / Research Institute for Spontaneous Actions organizza un appuntamento aperto al pubblico con la mostra archivio documenti di Landescape - dal 21 Ottobre 2018 al 19 Ottobre 2019 - e a seguire musica e cucina con prodotti locali.

Dichiarano gli organizzatori dell’evento “immaginiamo la casa non come una foresteria, ad uso esclusivo degli artisti in residenza, ma come uno spazio polifunzionale co-gestito e curato tramite l’attivazione ciclica di comunità temporanee. L’arte è politica quando diventa uno strumento di emancipazione sociale accessibile a tutti. Per questo è necessario, all’interno di una sfera legale, cercare di sviluppare discorsi di diplomazia rispetto alle possibilità sovversive dell’arte nella società contemporanea”.

Dichiarano congiuntamente il Sindaco Domenico Surdi e l’assessore alla cultura, Lorella Di Giovanni “apriamo al pubblico la Casa degli Artisti, ospitando le attività dell’associazione Landescape, perché vogliamo coinvolgere la Città in un nuovo percorso culturale, dove gli artisti possano esprimere sempre più la propria sensibilità.”

PROGRAMMA

“Trust no memories” / “Fidati di memoria alcuna”

Mostra dell’archivio dei documenti prodotti durante la stagione ‘18 - ’19 di Landescape

ore 17:00  con

Piège Bureau, Alessandro Veneruso, Leonardo Ruvolo, Francesco Stabile, Claudio Oliva, Giuseppe Calamia, Jo Vávra, Giorgia Castellano, Francesca Patinella, Dario Di Liberti, Natalie Abbott, Selma Koran, Natália Trejbalová, Nobile Nobile, Vitaly Weber, Marco Furlani, Jonathan Gobbi, Freya Edmondes, Abibou Jackson Ndiaye, Raffaele Grossi, Giovanni Bozzoli, Valeria Mazzucchi, Lorenzo Raspanti,Gaetano Ruvolo, Salvatore Marino, Davide Cangelosi, Irene Pirrone, Davide Belingheri, Letizia Paternieri, Federico Aldovisi, Federica Carenini, Sarah Tarantino, Lucio Maggio, Federico Amodeo, Francesca Maciocia, Fabio Favara, Alix Nell Gevers, Anna Brussi, Giuseppe Internicola, Salvatore Fundarò, Valeria Cimò, Giacomo Sferlazzo, Gabriele De Giovanni, Eleonora Guarino, Salvatore Fulco, Luigi Bergamaschi, Alberto Nardi, Lino, Emajons, Andrea Masu, Federico Lupo, Francesco Surdi, Claudia Lombardo, Roberto D’Amico, Fillppo, Simona Zamboli, Mario Brussi, Mimì Palmeri, Vittoria De Franchis, Giulio Olivero.

 “Posto Segreto”

Mostra Di Un Luogo Utopico

Ore 17:00

Per sfuggire alle logiche consumistiche che hanno sopraffatto i valori innati che abbiamo in comune con la natura, da giugno abbiamo dato vita a una comunità temporanea che si basa sulla condivisione di tempo, conoscenza, energia, affetto, esperienza. Abbiamo scelto il paesaggio rurale siciliano come contesto dove sperimentare questa realtà alternativa: Posto Segreto. La posta in gioco è la nostra pace o la danza nel caos; è una questione esistenziale. Non basta crogiolarsi in un’illusione metafisica, vogliamo l’azione, fare un’azione nella natura significa dilatare il tempo e la sua l’idea, esplorare nuovi ambienti, ricevere energie

  “Community Kitchen” / “Cucina Comune”

CIBO E MUSICA

ORE 19:00

Saranno presenti con i loro prodotti: I Raccolti di Tobia, Orto dei Miracoli, Possente, Tenuta Parisi, Le Terre Chiare, Azienda Agricola del Grillo, Francesco Bambina e Fabio Riggi, Agricola Valso, Bosco Falconeria | Azienda Biologica Simeti-Taylor, Porto di Terra, Caseificio Gallo, Elios - Best of Sicily

“Aperitivo Wild” a cura di Francesco Stabile

Performance musicali: Salvatore Maria Ruisi, Salvatore Fundarò, Dub Wild

Letto 419 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>