L’Alqamah Futsal a Canicattì per scrivere un’altra “pagina di storia”

Pubblicato: giovedì, 11 aprile 2019
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

10 Aprile 2019, mancano 3 giorni alla partita dell’anno per l'Alqamah, la partita che tutti aspettiamo da tanto tempo, una partita dentro la partita...... era il 22 aprile scorso quando la Polisportiva Alqamah entrava di diritto nell’albo d’oro del calcio a 5 trapanese, al primo anno di D la squadra bianconera del Presidente Marco Messina e del duo Emmolo Antonino e Settipani Nicoló, dopo un gran campionato in lotta con l’altra società di Alcamo, l’Alcamo Fursal, raggiungeva la finale Play Off che dava l’accesso alla serie C2, battendo in finale l’ostico San Vito (salito pure in C2 grazie alla vittoria della Coppa Sicilia di categoria) con la tripletta storica del bomber della scorsa annata Coraci Roberto, ora la storia ha intrecciato il destino, quasi un anno dopo i bianconeri si giocano un’altra promozione, quella in C1.

"L’Alqamah in due anni sta scrivendo pagine storiche del Futsal - si legge in un comunicato -, una società creata lo scorso anno, che non smette di sognare in grande, forte di un presidente che ama moltissimo il calcio e il bel gioco e di uno staff eccezionale formato da Calogero Calandrino, uomo di grande esperienza calcistica, uomo di mille battaglie attaccatissimo a tutti i tesserati dell’Alqamah, Vincenzo Faraci, amato all’interno dello spogliatoio, è il tutto fare dello staff, nonché ottimo massaggiatore, Nicola  Fratello, Antonio Calamia e Nicola  Di Bona, tutti Dirigenti di grande spessore che aiutano il Presidente a non fare mancare niente alla squadra e farli concentrare su giocare e possibilmente vincere".

"Tutta la squadra - continua - composta da Vultaggio Antonino, Gelardi Rocco, D’Aguanno Stefano, Grimaudo Mauro, Calandrino Sergio, Paduvano Angelo, Castrogiovanni Davide, Castrogiovanni Saverio, Rocca Salvatore, Giannó Rosolino per gli amici Marco, Di Bona Alessio, Margagliotti Francesco, Pirrello Dario, Vallone Dario, D’Alcamo Michele il capitano, Emmolo Mauro, Coraci Roberto, Rimi Giuseppe, Montana Giovanni e per ultimo, ma come importanza il primo, Antonino Emmolo ...il mister/giocatore, un condottiero vero ascoltato da tutti, nato per combattere, macchina da guerra, il suo soprannome è il Guerriero, molto preparato come tecnico, vedi in due anni i risultati conseguiti, un vero martello, Settipani Nicoló....il vice di Emmolo, anche lui molto preparato ed attaccato alla squadra, un guerriero a cui non piace mai assaporare la sconfitta..... li abbiamo elencati quasi tutti, per far capire che l’Alqamah è una società con grandi mezzi, con un ottimo staff ma specialmente Un Grande Gruppo Unito".

Sabato la squadra alcamese va a Canicattì per giocarsi "una stagione intera (i bianconeri alcamesi di Emmolo, primi in classifica, dalla terza giornata ed ad oggi con il vantaggio di +2  a due giornate al termine della stagione dalla seconda) contro l’ottimo Canicattì Fursal del Mr. Jack Giardina, uno dei Mr. più preparati a livello Regionale, e sicuramente “sprecato” in queste categorie.
Questa di sabato, potrebbe essere la partita che decide le sorti del campionato di C2 del Girone A, due big che stanno dimostrando che la categoria di C2 sta molto stretta, entrambe le squadre con due rose molto attrezzate, Marco Giannó vs Gianluca Isgró, Michele D’Alcamo vs Gero Ilardo, Mauro Emmolo vs Gabriele Daino, Angelo Paduvano vs Benito Sirone, grandi giocatori, leader per le due compagini, chi non vuole perdersi lo spettacolo di questa partita si presenti alle 17:00 di Sabato 13 aprile (ingresso gratuito) al palazzetto “Livatino-Saetta” di Canicattì".
Fonte: Comunicato
Letto 459 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>