Giornata Mondiale del Rifugiato. Riflettere e confrontarsi sui temi di uguaglianza ed integrazione.

Pubblicato: mercoledì, 14 giugno 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

È passato poco più di un anno da quando Trapani è stata nominata Città dell’Accoglienza, facendo della sua capacità di gestione del fenomeno dell’immigrazione, esempio di eccellenza. La data del 20 giugno, in cui ricorre la Giornata Mondiale del Rifugiato, rappresenta pertanto occasione di celebrazione e incontro che coinvolge tutti. Un appuntamento mondiale, voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione dei rifugiati.

La cooperativa sociale Badia Grande, con l’obiettivo di riflettere e confrontarsi sui temi di uguaglianza ed integrazione, ha organizzato diverse iniziative che interesseranno il territorio trapanese e rappresenteranno occasione di incontro fra la comunità locali, gli stranieri, gli operatori sociali. L’obiettivo è quello di comunicare e diffondere il diritto di asilo, conoscere le storie dei richiedenti asilo e titolari della protezione internazionale e raccontare le esperienze territoriali di accoglienza. 

Il primo evento si terrà venerdì 16 giugno con la Marcia della Pace, che attraverserà le vie del centro storico di Trapani, insieme alla banda musicale Città di Erice, e giungerà alla Casina delle Palme per lo spettacolo serale, a partire dalle ore 20, dedicato alla presentazione del progetto “Radio OpenVoice”; la prima web radio, su piattaforma Spreaker, realizzata nell’ambito dei percorsi di integrazione, che vede il coinvolgimento delle persone che vivono nelle strutture di accoglienza. Lunedì 19 giugno, presso il Campo Sportivo Sorrentino di Fontanelle Sud, si disputerà il tradizionale torneo di calcio tra Richiedenti Asilo e Forze dell’Ordine, organizzato dall’IACS. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 17,30, lo Sprar di Alcamo in Via Madonna del riposo, aprirà i cancelli per l’Open Day, per un importante momento di incontro con la cittadinanza. In serata, dalle ore, sarà organizzato l’Evento multietnico: SPRAR in Festa, in via Pia Opera Pastore.

Le iniziative proseguiranno martedì 20 giugno, al Centro Polifunzionale per l’integrazione degli immigrati, in contrada Cipponeri, via Salemi a Trapani. Alla presenza delle autorità territoriali, delle associazioni, della società civile, verrà inaugurata la sede di Radio “Open Voice”.

Seguirà un momento di confronto e formazione per i giornalisti dal tema Microfono e cuffie per abbattere le differenze: evoluzione ed efficacia della radio, sul web, per divulgare oltre …”. I relatori saranno: Roberto Gueli – capo redattore Tgr Sicilia; Francesca Rizzuto – università Palermo; Max Firreri – giornalista, autore del reportage Lampedusa per tv2000; Paola Caridi – giornalista, scrittrice islamista. Nel pomeriggio, i centri SPRAR di Valderice e Trapani, e i centri SPRAR minori della provincia di Trapani organizzano un Open Day con la partecipazione delle associazioni che hanno collaborato nei progetti di integrazione.

Letto 505 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>