36 anni fa l’omicidio di Piersanti Mattarella. Domani a Castellammare del Golfo la commemorazione

Pubblicato: martedì, 5 gennaio 2016
Vota l\'articolo
5
Vota l\'articolo
0

mattarella-piersantiCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Si terrà domani presso il cimitero comunale di Castellammare del Golfo alle ore 11:00 la commemorazione in memoria del Presidente della Regione Piersanti Mattarella assassinato a Palermo il 6 gennaio del 1980.

Anche quest’anno Castellammare ricorderà il suo concittadino Piersanti Mattarella, fratello dell’attuale Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, barbaramente ucciso dalla mafia mentre era Presidente della Regione Siciliana 36 anni fa. Per l’occasione l’amministrazione guidata dal Sindaco Nicolò Coppola guiderà un piccolo corteo che dall’ingresso del cimitero raggiungerà la chiesetta dove riposa Piersanti Mattarella e sarà deposta una corona di fiori. Seguirà un momento di preghiera e ricordo.

Piersanti deve continuare ad essere il nostro esempio.- ha dichiarato il sindaco Nicolò Coppola –  Occorre mantenere vivo il ricordo del suo impegno per la legalità e nell’anno appena trascorso abbiamo avuto più occasioni: il trentacinquesimo anniversario dell’uccisione, l’ottantesimo anniversario della nascita il 24 maggio, celebrato con uno speciale annullo filatelico e cartoline commemorative con la sua immagine, momenti di ricordo di chi lo ha conosciuto – conclude -. Proseguiamo le commemorazioni per Piersanti Mattarella che ci ha indicato la via da seguire e deve continuare ad essere la nostra guida.

Nella stessa giornata saranno anche consegnati i loculi della XVII e XVIII sezione del cimitero, di recente ultimati. L’amministrazione comunale, tramite il settore Lavori Pubblici dell’ufficio tecnico, diretto dall’ingegnere Simone Cusumano, ha predisposto la consegna di due edifici: la sezione XVII composta da piano terra e primo piano e la XVIII sezione ha anche il piano interrato. Tutti i piani sono raggiungibili con scale e ascensore anche per disabili. Caratteristica di entrambe le sezioni è che tutte le lapidi sono uguali ed è possibile inserire soltanto dati anagrafici e foto, lampada votiva, portafiori e nient’altro. Si tratta di circa 800 nuovi loculi a poca distanza dal campo comune in memoria di tutti gli  immigrati vittime di naufragi dove sono stati sepolti circa 50 morti nel corso di una celebrazione, il primo novembre 2014, alla presenza dell’attuale Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Alla commemorazione saranno presenti anche le associazioni “Castello Libero Onlus” e il presidio cittadino di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” che dal 2011 porta proprio il nome di Piersanti Mattarella: “Per noi è importante essere presenti per rinnovare memoria e impegno”, spiegano i soci di Libera.

Letto 1715 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>