L’associazione Mivas va in scena con “Dracula e Mina” all’Arena delle Rose

Pubblicato: sabato, 7 giugno 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

dracula locandinaNell’anno 1462 , Costantinopoli cade. I musulmani turchi dilagano in Europa, minacciando tutto il mondo cristiano. Dalla Transilvania interviene a difesa della chiesa un cavaliere rumeno del sacro ordine del dragone, conosciuto anche come Dracula. Quando ritorna a casa egli scopre che la moglie Elisabetta si è suicidata dopo aver ricevuto la falsa notizia della morte del marito. Alle parole del prete, che sentenzia la dannazione di Elisabetta, il conte rinnega dio e la Chiesa e, maledetto dal vescovo, diventa vampiro. Nel 1897 l’avvocato Jonathan Harker è incaricato dalla sua ditta di concludere un affare riguardante l’acquisto di case in diversi punti di Londra per conto di Dracula. Quest’ultimo, osservando un’immagine della fidanzata di Harker, Mina Murray, riconosce in lei la reincarnazione della moglie Elisabetta...

Questa la trama della pièce "Dracula e Mina- Il destino di un amore tra luce e oscurità" che andrà in scena stasera alle ore 21.00 all'arena delle Rose di Castellammare. Lo spettacolo è organizzato e diretto dall'associazione Mivas di Alcamo che dal 2005 si dedica con passione al teatro e in particolare ai musicals.

Dai suoi esordi, l' associazione ha coltivato l'amore e la passione la rappresentazione teatrale mettendo portando sul palcoscenico opere  come “Omaggio a Quasimodo” (prendendo spunto dal famoso “Notre Dame de Paris”), “Hannu ammazzatu cumpari Turiddu” ( tratto da “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni), “L’angelo della musica e la sua musa”(tratto dal “Fantasma dell’Opera”), Romeo e Giulietta - L’amore vince l’odio”,  “Moulin Rouge” , “Natale d’In...canto”, “Mr. Scrooge e i fantasmi del Natale”. Ancora oggi, con la sua ultima rappresentazione teatrale la Mivas dimostra un forte sentimento di amore nei confronti di una delle più grandi forme di espressione artistica quale è il teatro. Per questo si propone di realizzare nuovi musicals, che mettano in scena quell' originalità che l’ha contraddistinta, sottolineando però che tutti i componenti dello staff artistico non siano professionisti.

Letto 1012 volte.
3 Commenti
Dì la tua
  1. Ermete ha detto:

    Le canzoni di Mina meritavano di finire in un musical….non riesco, tuttavia a immaginare Dracula cantare”le 1000 bolle blu”.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>