Il presidio di Libera Marsala e l’articolo 21

Pubblicato: domenica, 9 giugno 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Libera associazioni, nomi e numeri contro le mafie, presidio di Marsala "Vito Pipitone", vuole diffondere il seguente comunica:

Pur senza entrare nel merito specifico dei fatti, oggetto della contesa tra il Sindaco della città di Marsala ed i Giornalisti delle redazioni “Marsala.it” e “Marsalaviva”, il presidio marsalese di Libera esprime il convincimento che il principio di libera espressione e di libera informazione sia un diritto inalienabile.
E’ doveroso l’esercizio della critica e del dissenso proprio perché è dovere di tutti i cittadini partecipare alla vita politica della propria comunità.
I cittadini chiamati alla rappresentanza ed al governo della città, hanno il dovere di accogliere le critiche, accettare il dissenso, mantenere il dialogo.
Il ricorso all’Autorità Giudiziaria è anche esso un diritto, qualora le notizie diffuse siano infamanti, false ed infondate. I giornalisti hanno il dovere della corretta informazione. Il ricorso, pertanto, alla magistratura, non può e non deve rappresentare uno strumento di dissuasione (preventivo) volto a scoraggiare la possibilità del necessario monitoraggio e della critica delle azioni compiute dalle pubbliche amministrazioni.
Letto 334 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>