Ferrara chiede di abolire le Province

Pubblicato: lunedì, 19 settembre 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO -   Dopo i primi stop del Governo sul riassetto degli Enti locali, anche l' On. Massimo Ferrara chiede l'abolizione delle Province.«Non credo di indulgere all’autocompiacimento nel rivendicare con forza di essere stato il primo a porre il problema dell’attuazione, in sostituzione delle Province, dei liberi consorzi di comuni in Sicilia, come previsto dal nostro Statuto, unitamente a quello dell’istituzione delle città metropolitane. Non v’è chi non veda come un simile provvedimento sia idoneo a tagliare drasticamente i costi della politica senza incidere su quelli della democrazia». Secondo Ferrara, il disegno di legge sui liberi consorzi consentirebbe, se approvato, alla classe dirigente siciliana di influire nel dibattito politico nazionale con proposte che attuano e rimettono al centro l’Autonomia siciliana. Inoltre, si trova d'accordo con la posizione di alcuni suoi colleghi di ridurre il numero dei parlamentari regionali da novanta a settanta.

Letto 185 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Il Cittadino Vigile ha detto:

    Bravissimo On.Massimo Ferrara !!!
    si vede che ancora ci sono politici perbene,che lavorano per il bene dei cittadini e di tagliare i costi della Casta politica, l’On. Massimo Ferrara è l’unico politico alcamese che è stato anche un bravo Sindaco per la Città di Alcamo;
    L’altri politici alcamese di CentroSinistra che oggi “governano” la Città di Alcamo pensano solo a fare propaganda elettorale,inciucio con l’UDC e alle Poltrone e al Potere…
    L’acqua arriva ogni 6 giorni e per pochi ore è nessuno dice niente (Sindaco,Assessori e Consiglieri)… Dov’è la Legalità e trasparenza nel Comune di Alcamo ??? …Mandiamoli tutti a casa !!!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>