Aumento preoccupante dell’uso delle droghe chimiche nella provincia di Trapani

TRAPANI. Questa mattina il direttore generale dell’Asp, Ferdinando Croce, ha presentato le attività per contrastare l’uso delle sostanze stupefacenti, con particolare riferimento alle nuove sostanze psicoattive, crack e fentanyl, krokodil.

“Sull’aumento dell’uso di droghe nel territorio siamo ad una nuova chiamata alle armi – ha affermato Croce – i dati in nostro possesso fanno comprendere come è in atto un rischioso ritorno alle nuove droghe, armi chimiche che non sono più di produzione naturale e molto più pericolose e per questo si deve aumentare soglia di attenzione. “Non sei figo, sei solo fatto” è lo slogan pubblicitario lanciato dall’Asp. “Vogliamo dare un impatto forte sui giovani e per questo lanciamo una campagna di prevenzione che coprirà quattro mesi. Partiamo in estate e poi continuiamo con l’inizio dell’anno scolastico anche sui sociali e con cartellonistica ad hoc per la promozione della salute”, ha affermato.

Secondo i dati forniti dai Servizi per le dipendenze, nel 2022 il numero di utenti presso i Servizi per le dipendenze della provincia è aumentato significativamente rispetto al 2021, con un incremento notevole del numero di richieste di presa in carico. Questi alcuni dati: Alcamo, da 936 a 1.045; Trapani, da 574 a 1.668; Castelvetrano, 446 da 566; Marsala, da 934 a 987; Mazara, da 1104 a 1.224. “In totale – ha detto Gaetano Vivona, direttore del Dipartimento salute mentale – l’aumento dei casi in provincia è davvero preoccupante, è passato da 4.156 nel 2022 a 5.328 nel 2023”.