Sicilia: nervi tesi in Fi, lite Miccichè-Falcone a festa FdI

803

Sei un imbroglione”; assessore replica, “Te ne devi andare”

CATANIA. Scontro dai toni accesi a Catania stamani alla Festa del tricolore tra il coordinatore regionale di Fi Gianfranco Miccichè e l’assessore regionale all’Economia Marco Falcone, sempre di Forza Italia.

“Sei un imbroglione”, ha detto Miccichè e Falcone ha risposto: “No, sono cinque anni che rompi le scatole alla Sicilia.

Perché non è possibile che prima era Musumeci che non andava e poi Schifani. E che ogni assessore facesse disastri”: Miccichè ha replicato: “Non dire bugie!”. e Falcone ha risposto: “Miccichè dovrebbe prima mettersi d’accordo con sé stesso. Non siamo stati noi a metterlo fuori dalla maggioranza, ma è stato lui stesso quando ha detto ‘Non mi riconosco in questa maggioranza”. Falcone ha continuato: “Un’ora prima dell’elezione di Gateano Galvagno alla presidenza dell’Assemblea siciliana ha detto: ‘Confermo che non mi sento fare parte di questa maggioranza e non lo voterò. Lui ci ha detto di avere votato scheda bianca”. Poi si è rivolto a Miccichè direttamente e ha detto: Tu sei convinto di non dire bugie, solo tu ritieni di essere un uomo integro.Te ne devi andare a casa”. A quel punto Miccichè si è alzato dalla sedie sul palco e voleva andare via: “Proprio per evitare questo clima – ha detto Miccichè – credo sia corretto che io vada via perché ribadisco che non si devono dire le bugie. Siccome sono in un posto che non è casa mia, credo sia più giusto e corretto alzarmi e andare via. Chiedo scusa”. Il presidente dell’Ars Galvagno lo ha invitato a restare ed il dibattito è proseguito con toni più pacati. (ANSA).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSicilia: Schifani, contiamo di dare 1.000 euro a famiglia
Articolo successivoVulcano Stromboli riprende attività, densa nube di fumo