Lavoro: Proietti UIL, spezzare il ciclo povertà, rafforzare strumenti da contrasto RDC

458

“Un fenomeno in drammatico aumento, che ha ripercussioni molto gravi sull’intera società, che coinvolge sempre di più le famiglie e che, perpetuandosi di generazione in generazione, condanna i minori a uno svantaggio permanente. Per questo serve rafforzare gli strumenti di contrasto alla povertà, a partire dal Reddito di Cittadinanza”. Così il segretario confederale UIL – Unione Italiana del Lavoro, Domenico Proietti, commenta i dati Caritas sulla povertà. “Fondamentali sono anche educazione e istruzione di qualità per spezzare il ciclo della povertà; politiche orientate alla famiglia e un sistema integrato di servizi pubblici per garantire la presa in carico e assicurare a tutti l’accesso alle prestazioni. La povertà non è una colpa e per contrastarla servono una visione di sistema e l’integrazione delle politiche, a livello nazionale e internazionale, per rendere esigibili i diritti sociali fondamentali, ridurre le disuguaglianze e garantire a tutti una vita dignitosa”, conclude.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteGiallo sul lungomare San Vito a Mazara del Vallo. E’ stato ritrovato il cadavere di un uomo
Articolo successivoIl Covid in Cardiologia