Controlli del territorio a Mazara: un arresto e una denuncia

219

I Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara hanno tratto in arresto, in ottemperanza ad un’ordinanza di aggravamento emessa dalla 4 Sez. Penale della Corte di Appello di Palermo, un pregiudicato mazarese di 20anni.

Il giovane, in atto sottoposto alla misura restrittiva degli arresti domiciliari per reati commessi circa un anno fa per maltrattamenti in famiglia ed estorsione nei confronti del padre, si sarebbe reso responsabile di continue violazioni a quanto imposto dal Giudice documentate dai Carabinieri di Campobello di Mazara  che lo hanno tratto in arresto notificando l’odierno provvedimento che ne disponeva la custodia in carcere.

Al termine delle formalità di rito è stato infatti tradotto presso il carcere “Pietro Cerulli” di Trapani.

Nel medesimo contesto operativo, durante l’espletamento di un posto di controllo volto al contrasto delle violazioni al codice della strada è stato denunciato un 49enne mazarese per il reato di minaccia a Pubblico Ufficiale in quanto sottoposto ad un accertamento dagli operanti, che lo hanno fermato a bordo di un ciclomotore senza targa e privo di copertura assicurativa, proferiva nei loro confronti frasi minacciose.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Il maresciallo Lombardo è stato ucciso”, esposto dei figli in Procura
Articolo successivoEmergenza idrica: ancora disagi ad Alcamo. Ecco le zone del secondo turno di domani