Maltrattamenti in famiglia e atti persecutori a Castelvetrano e Marsala: intervengono i carabinieri

409

I Carabinieri della Stazione di Castelvetrano hanno denunciato un castelvetranese di 29 anni per il reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti della madre convivente.

I militari operanti hanno documentato, in poco tempo, diversi episodi di violenza che l’uomo avrebbe messo in atto nei confronti della madre che, esausta, ha deciso di rivolgersi al Comandante di Stazione per chiedere aiuto.

In ultimo il 29enne si sarebbe reso responsabile, a seguito del rifiuto della donna di dare dei soldi e le chiavi della macchina, di averla strattonata facendola rovinare per terra e di aver messo a soqquadro l’intera abitazione distruggendo diversi soprammobili. L’uomo veniva per tanto deferito all’Autorità Giudiziaria.

Nel territorio di Marsala invece i Carabinieri della Stazione di San Filippo, in esecuzione di un ordine di applicazione di misura cautelare, sottoponevano a divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati da persona offesa, un marsalese di 41 anni a seguito di certosina attività di indagine a seguito di reiterati episodi di minacce e molestie da parte dell’indagato nei confronti dell’ ex compagna.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRestituiti alla collettività 1000 mq di spiaggia libera ad Alcamo Marina occupata abusivamente da un lido
Articolo successivoTrapani, aggravamento misura cautelare