Schifani: ‘Non temo voto disgiunto. Decido io giunta’

401

Schifani: Alleanze? Penso a vincere, rivoglio Province

“Non temo il voto disgiunto, perché non avverto questa tendenza” e “confido che i siciliani diano al centrodestra la maggioranza per garantire la stabilità di governo senza dovere cercare di volta in volta i voti in Assemblea regionale” ecco perché, dice Renato Schifani candidato alla presidenza della regione Sicilia nel corso del Forum organizzato dall’ANSA “mi rifiuto di pensare a eventuali alleanze: sono determinato a vincere”.

Definito il “listino” del presidente “con le indicazioni dei partiti”, Schifani lancia un messaggio chiaro agli alleati: “Sulle scelte per la formazione della giunta sarò intransigente, chiederò ai partiti una rosa di nomi e poi decido io; sono contrario agli assessori tecnici tout court ma voglio politici-tecnici competenti che conoscano la materia e su questo non accetto compromessi che possono indebolire la macchina amministrativa.

Ho sempre avuto ottimi rapporti con gli alleati, sono una persona di equilibrio e se in passato ci sono state tensioni nella coalizione farò in modo che non ci siano scorie: sono cresciuto nella scuola di Silvio Berlusconi e ho imparato ad ascoltare, a mediare quando è possibile ma a decidere in autonomia”.

Tra le priorità dell’azione di governo, in caso di vittoria, l’ex presidente del Senato indica tre punti: “la gestione virtuosa dei fondi europei, evitando scelte inutili e puntando decisamente su lavoro e infrastrutture; il coinvolgimento di fondi d’investimento per favorire lo sviluppo a partire dal turismo per incentivare l’industria cinematografica realizzando dei veri e propri set di produzione per valorizzare il patrimonio culturale e architettonico; l’avvio di un confronto con lo Stato per l’alta velocità in Sicilia”.

Da Ansa.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSegnalati rifiuti in zona S.Cusumano a Erice: la denuncia degli abitanti
Articolo successivoCaro energia: a rischio chiusura centro don Pino Puglisi