I candidati alle Regionali, chiusa la presentazione delle liste per il voto del 25 settembre

1215

La Lega che imbarca i senza lista dell’Udc perde la sua più importante esponente provinciale. Maricò Hopps che si è candidata con la lista espressione del movimento che fa capo all’ex senatore Nino Papania. Questa forse la maggiore novità quando è scaduto il termine per la presentazione delle liste per il voto del 25 settembre relativo al rinnovo del Parlamento Regionale. Altra sottolineatura la friabilità politica di alcuni candidati, passati da un partito all’altro nell’arco non di poco tempo ma addirittura di poche settimane, transfughi anche tra quelli che dovevano fare la rivoluzione e rivoltare come un calzino l’Italia da Roma a Palermo, è evidente che si tratta di personaggi, non solo uomini ma anche donne, alla ricerca di un “posto al sole”, come se il sole naturale che ogni giorno splende su questa nostra terra non sia sufficiente, ma è ovvio che non si cerca l’abbronzatura migliore, ma qualcos’altro. Per non parlare poi di chi da tempo ha fatto sapere di essere candidato alle regionali, con tanto di foto su Facebook, come l’attuale presidente del Consiglio comunale di Trapani, Peppe Guaiana, alla fine approdato nella lista della Dc di Cuffaro (dalla Dc di Sturzo a quella di Cuffaro è già tutto un bel dire), pare dopo essere andato anche a bussare a casa dei Verdi per cercare ospitalità.

La presentazione delle liste segna poi l’assenza dalla lista del Pd dell’uscente salemitano Baldo Gucciardi, l’ex assessore regionale alla Sanità ha chiuso con il ruolo di parlamentare dopo una lunga permanenza a Sala d’Ercole, dove è stato anche capogruppo del Pd, durante la quale è sempre apparso tra i migliori. Un riferimento merita anche l’alcamese Valentina Palmeri che ha cominciato il mandato elettorale per i 5 Stelle, movimento poi dal quale è uscita. Tra i deputati regionali è quella che ha parecchio lavorato e che le cose non le ha mai mandate a dire, ottenendo anche risultati importanti per il territorio.
Ecco le liste.

Fratelli d’Italia, Nicola Catania, sindaco di Partanna, l’ex pentastellato deputato regionale uscente Sergio Tancredi (Mazara del Vallo), l’ex sindaco di Custonaci Peppe Bica e infineRita D’Antoni e Antonella Pantaleo.
Lega “Prima l’Italia”, gli ex Udc Mimmo Turano ed Eleonora Lo Curto, il castelvetranese Francesco Lombardo, Pietro Marino ( Mazara) e Adelaide Terranova (Salemi).
Partito Democratico, il Sindaco di Salemi, Domenico Venuti, Giuseppe Bianco, ex candidato sindaco di Mazara del Vallo, Lucia Canino, Trapani, Linda Licari, Marsala e l’avv. Dario Safina.
Forza Italia, il deputato uscente marsalese Stefano Pellegrino, l’assessore all’Agricoltura, il mazarese Toni Scilla, Nicola Li Causi, Castelvetrano, figlio dell’ex deputato e sindaco Vito, l’avvocato trapanese Rossana Palermo e Giusi Milazzo di Marsala.
Popolari ed autonomisti (fa riferimento al movimento Via del sen. Papania): la mazarese Maricò Hopps quale capolista, Giuseppe Bonanno, attuale consigliere comunale a Mazara del Vallo, la consigliere comunale trapanese Claudia la Barbera, il Presidente del Consiglio Comunale di Marsala Enzo Sturiano ed, infine, c’è il coordinatore provinciale di Via Angelo Rocca.

IDC Democrazia Cristiana , Vito Gangitano di Mazara del Vallo, il Presidente del Consiglio Comunale di Trapani, Peppe Guaiana, Serafina Marchetta, l’ex sindaco di Alcamo Giacomo Scala e la castelvetranese Rosalia Ventimiglia.
Movimento Cinque Stelle: capolista è il mazarese Nicola La Grutta, Cristina Ciminnisi, Luana Maria Saturnino, Luca D’Agostino e Mauro Terranova.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePista ciclabile ad Alcamo quasi scomparsa
Articolo successivoUn altro intervento di soccorso allo Zingaro per un turista infortunato
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.