I doni di Lucia

829

Il ricordo di Lucia Calì nelle parole di una giovane studentessa. “I combattenti che non si lasciano cambiare”

Di Sofia Tartamella*

Purtroppo questa notte è venuta a mancare Lucia Calí, la signora che venne a parlare nella mia scuola della strage di Pizzolungo del 1985 in cui il marito Salvatore La Porta,agente della scorta di Carlo Palermo al momento dell’attentato, fu coinvolto. Grazie alla sua voglia di raccontare questo loro grande dolore per combattere contro la Mafia e vivere nella legalità ,nonostante il momento delicato che stava vivendo a causa della sua malattia, è stata di fondamentale importanza poiché poco dopo partecipai al concorso contro la Mafia “Santo della Volpe” e vinsi il primo premio con il mio articolo giornalistico che è stato premiato per l’autenticità delle parole e il grande cuore con cui è stata scritta questa lettera alla mia Sicilia. Quel pomeriggio quando scrissi quell’articolo pensai solo a Lucia e Salvatore, volendo essere questo mio scritto un regalo che per me simboleggia la comprensione del dolore, mai da me sottovalutato, e una dimostrazione che i fiori che hanno voluto seminare raccontando di Verità sono fioriti…
PER LUCIA…
Ognuno di noi nella vita affronta una grande battaglia. Lucia ha attraversato la sua con il dolore ma con anche con la forza che la contraddistingueva. Bisogna essere capaci nella vita di dare Amore e Sincerità, che penso sia il fine ultimo della nostra esistenza nel mondo e lei di questi grandi doni ne era la portatrice. I combattenti che non si lasciano cambiare dalla rabbia e dai dolori della vita fino all’ultimo io le chiamo “Anime belle” e la mia Lucia lo era…
Adesso è arrivato il momento per lei di riposare e di donare ancora Amore da lassù poiché i nostri cari non se ne vanno mai via veramente, sono solo nella stanza accanto ma presenti più che mai per mandarci dei segnali e per non farci sentire mai veramente soli. Pensare, raccontare, piangere per loro, non dimenticarli, parlargli anche, sono i modi per renderli ETERNI. E io lo farò…
Ciao Lucia, grazie per il bene, per i consigli donatomi e le carezze che mi hai dedicato dal profondo del tuo cuore. Grazie per avermi capita nell’interiorità, la cosa più importante. Te ne sarò grata per sempre.
Buon viaggio
dalla tua Sofia…
• Prima classificata concorso giornalistico “Santo della Volpe” edizione 2022