Trapani: ubriaco avrebbe aggredito e minacciato tutti con un coltello

672

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto, per i reati di violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale e porto di armi od oggetti atti ad offendere, un 27enne trapanese già gravato da precedenti.

I Carabinieri, giunti presso l’abitazione dove l’uomo stava scontando la pena dell’obbligo di dimora col divieto di allontanarsi nelle ore notturne, sono intervenuti per una lite in famiglia sorprendendo il 27enne in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta dall’ingestione di bevande alcoliche il quale avrebbe aggredito e minacciato di morte personale del 118 intervenuto a seguito della richiesta di aiuto da parte della nonna convivente.

Riportato l’uomo alla calma i Carabinieri lo hanno sottoposto a perquisizione trovandolo in possesso di un coltello di genere vietato che è stato posto sotto sequestro.

Il soggetto, conosciuto agli operanti in quanto arrestato insieme ad altri coetanei nel corso di un operazione antidroga negli ultimi giorni del 2021, perdeva nuovamente il controllo opponendo fattiva resistenza pertanto veniva arrestato e portato negli uffici del Comando Compagnia per la compilazione degli atti di rito.

All’esito dell’udienza di convalida è stato sottoposto dal Giudice all’obbligo di dimora nel comune di Trapani.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMigranti: vandali danneggiano Porta d’Europa a Lampedusa
Articolo successivoCampò progressista. Vertice per “discutere del programma di governo”