Operaio muore a Cefalù in cantiere ferroviario

531

Caduto dal tetto di un capannone, aveva 51 anni

PALERMO. Un uomo di 51 anni, Antonino Tamburo, originario di Cefalù, ha perso la vita mentre era al lavoro nel cantiere che si sta occupando del progetto per il raddoppio ferroviario Ogliastrillo-Castelbuono, nella zona di Cefalù. Ne dà notizia il segretario provinciale della Fillea Cgil, Piero Cerauolo. Da quanto hanno appreso i sindacati, l’uomo sarebbe caduto nel vuoto durante la sostituzione di alcuni pannelli sulla copertura di un capannone che funge da riparo della “talpa” meccanica utilizzata per lo scavo della galleria in contrada Ogliastrillo. (ANSA).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMigranti: sfruttamento lavoro in centri accoglienza, 5 arresti
Articolo successivoPicchetto d’onore per la carabiniera e la sua sposa