Oggi si parte con il Festival Contaminazioni 2022 a Castellammare del Golfo

1227

Come ogni anno, grande attesa per gli appuntamenti del Festival “Contaminazioni 2022”, uno degli eventi culturali più prolifici e longevi del nostro territorio. Quest’anno è stata scelta come luogo per gli appuntamenti la suggestiva cornice di piazzale di Via Mercato (popolarmente conosciuto come “Li Ferri”) nel quartiere Villa Filippazzo.

Il primo appuntamento di oggi, 8 Luglio, prevede l’incontro con la scrittrice Gigliola Alvisi e il suo libro per ragazzi “La bambina con la valigia”, domani l’incontro con Mattia Corrente e “La fuga di Anna”, mentre sabato la presentazione di Giuseppe Barbera e il suo “Il giardino del mediterraneo”. Per concludere, il 15 agosto, ci sarà Luca Briasco che chiuderà il ciclo di incontri con la sua “Lezione Americana” sullo scrittore David Foster Wallace. Quest’ultimo incontro sarà ospitato dalla Lega Navale, presso il pontile dei Cerri.

Abbiamo scelto di ritornare alla città – commentano le organizzatrici dell’evento – dopo la parentesi al Castello di Baida, per riprendere la nostra dimensione urbana, ma tenendoci lontani dai luoghi tradizionali del centro, non solo per evitare il caos della ‘mala movida’ ma anche per cercare angoli più appartati che hanno mantenuto un’identità alla quale sentiamo di appartenere. Nonostante le difficoltà del momento era importante tornare a casa e continuare a nutrire il nostro “Albero della Speranza” che abbiamo voluto mettere in copertina, a conferma della solidità del nostro impegno per la cultura nel nostro paese.

Il Festival, i cui lavori sono cominciati il 6 luglio con un laboratorio espressivo per ragazzi a cura di Adriana La Porta presso la Fattoria Sociale “Martina e Sara ” a Bruca, verrà ufficialmente aperto al pubblico venerdì 8 luglio alle 19:00con la presentazione del libro per ragazzi “La bambina con la valigia” (PIEMME ed). Con grande sensibilità e delicatezza la scrittrice Gigliola Alvisi, raccoglie la testimonianza di Egea Haffner, esule giuliana del ‘46, e la fa propria, facendo rivivere una storia amara di confini violati e ed esilio forzato quanto mai attuale in questo momento. A seguire, sabato 9 luglio, l’acclamato romanzo d’esordio di Mattia Corrente, La fuga di Anna (Sellerio ed.), viaggio dell’anima alla ricerca di una donna scomparsa, dove ogni evidenza si trasforma nel suo opposto in un gioco di specchi dal sapore tipicamente pirandelliano. A chiudere la prima parte del Festival – domenica 10 luglio -il tributo di Giuseppe Barbera a quella “straordinaria anomalia geografico-umana rappresentata dalla Sicilia e dal suo paesaggio durante le epoche passate”. Modello di incontro e di inclusione da preservare e difendere dalle manipolazioni autodistruttive ed egoistiche dell’Antropocene. (Il Giardino del Mediterraneo, Il Saggiatore ed.)

Infine, venerdì 15 luglio,ultimo appuntamento estivo per Contaminazioni: Luca Briasco, noto americanista e traduttore di grandi classici in lingua inglese, ormai quasi ospite fisso della manifestazione,concluderà il ciclo di incontri con la sua  “Lezione Americana” su uno degli scrittori statunitensi più straordinari degli ultimi anni: David Foster Wallace.Questa volta l’incontro sarà ospitato dalla Lega Navale, presso il pontile dei Cerri, sempre dalle ore 19:00 in poi.

La manifestazione è inserita all’interno della rete delle rassegne e festival letterari della provincia di Trapani, promossa dalla retebibliotp e dalla Fondazione Distretto Turistico Sicilia Occidentale .

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDiga Trinità: riunione in prefettura per la campagna irrigua
Articolo successivoAppartamento popolare occupato abusivamente e bunkerizzato: all’interno droga e soldi. Due arresti
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.