Il Sindaco Stabile informa sulle opere pubbliche avviate a Valderice

316

VALDERICE. Attraverso una nota stampa il primo cittadino di Valderice, Francesco Stabile, informa sull’avvio di diversi cantieri a Valderice per realizzare diverse opere pubbliche.

Un intervento tanto atteso – si legge – che vede finalmente l’inizio dei lavori per la riqualificazione della Pineta Comunale; uno dei punti cardine del nostro programma elettorale che abbiamo rispettato, così come promesso alla Comunità. Un lavoro concreto, condotto dalla mia Amministrazione, per riprendere e portare allo splendore, uno dei polmoni verdi più belli di Valderice. L’ obiettivo è sicuramente quello di restituire questo luogo a tutti, ma anche e soprattutto ai bambini, usufruendo così di nuovi spazi gioco dove divertirsi, visto che Valderice purtroppo, era sprovvista di aree a loro dedicate, salvo averne soltanto il titolo nella cartellonistica di “Città sostenibile delle bambine e dei bambini”. Oggi, dalle parole bisogna passare ai fatti, così come continuiamo a fare per recuperare l’identità di luoghi che appartengono ai ricordi di tante famiglie valdericine. Il Progetto è stato finanziato dal GAL ELIMOS (Gruppo d’azione locale) per un importo di 100.000,00 mila euro.

I lavori – conclude il Sindaco – prevedono il rifacimento della pavimentazione, la realizzazione di una nuova fontana a cascata, il ripristino dello storico chiosco, la realizzazione dell’impianto di videosorveglianza, l’installazione di giochi per bambini, nonché la ristrutturazione della fontana esistente allocata lungo il viale centrale. Ringrazio coloro che hanno creduto insieme a me in questa importante e attesa opera, allammia Giunta, ai professionisti incaricati, agli uffici Lavori Pubblici e all’Assessore al Ramo Giuseppe Cardella. Noi intendiamo continuare in questo percorso di crescita e di valorizzazione del nostro paese, dando spazio e concretezza a tutto quello che possiamo ancora realizzare.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteServono aiuti all’agricoltura trapanese: la lettera inviata a Draghi dai sindaci del trapanese
Articolo successivoEventi di Aulentissima EL “Alcamo verso il Pride”