Filippo Pirrone è il nuovo coordinatore di Centrali per la Sicilia Alcamo

5137

ALCAMO. Attraverso una partecipata assemblea del Movimento Centrali per la Sicilia, svolta nella giornata di ieri, è stato eletto nuovo coordinatore cittadino di Centrali per la Sicilia- Alcamo il Dott. Filippo Pirrone.

Ad aprire i lavori il coordinatore Massimo Melodia che ha tracciato un bilancio del lavoro svolto dal movimento e tracciato le prospettive future, assicurando tutta la sua personale collaborazione al nuovo gruppo dirigente. Un passaggio di testimone fra  Melodia e Pirrone all’insegna dell’entusiasmo e della continuità.

Con Filippo Pirrone – si legge in una nota stampa – medico, già assessore e consigliere comunale tra i più votati, particolarmente attento alle problematiche della sanità e della programmazione economica in ambito di fondi comunitari per il pregresso ruolo di assessore alle attività economiche, il Movimento Centrali apre una fase nuova che passerà per una più serrata interlocuzione con i corpi intermedi quali sindacati, associazioni e le agenzie sociali ed educative presenti in città per condividere proposte e metodi per la risoluzione delle più pressanti criticità che l’amministrazione a guida grillina non riesce a risolvere. Pertanto il movimento avrà modo di intrattenere momenti di riflessione pubblica attraverso convegni, tavole rotonde e quant’altro possa servire per risvegliare le coscienze politiche e sociali della città.  Con la nomina del dottor Pirrone a coordinatore cittadino, la comunità politica di Centrali continua il suo percorso di crescita arricchendosi di figure ed esperienze umane professionali e politiche di altissimo livello.  Il neo coordinatore è già al lavoro per la definizione della squadra che lo affiancherà in questo nuovo percorso per affrontare sin da subito tutte le emergenze e gli appuntamenti politici.   Al dottore Pirrone gli auguri fra gli altri della Presidente della 4 commissione Consiliare Annalisa Guggino e del coordinatore provinciale del Movimento Giacomo Scala.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteI musei del baglio Anselmi e il parco di Lilibeo aprono di notte
Articolo successivoTentata estorsione da 2 milioni, ‘paga o ti ammazziamo’