Valderice. PD: “gli annunci del sindaco spesso risultano poco aderenti alla realtà e presentano una verità parziale”

454

“Il Sindaco di Valderice ha più volte dichiarato che il suo modo di comunicare con la cittadinanza è diretto e continuo mentre altri propinano messaggi distorti. Peccato che i suoi annunci, speso fatti con l’enfasi propria di un secondo allunaggio, risultano poco aderenti alla realtà e, nella migliore delle ipotesi, presentano una verità parziale.

Il Sindaco omette di comunicare ai cittadini che la situazione finanziaria del Comune, considerato il pesante disavanzo di amministrazione di 405.998,16 euro relativo all’anno 2020, risulta tanto critica da determinare effetti negativi sugli adempimenti correlati alla programmazione finanziaria degli anni seguenti, di conseguenza sulla pianificazione degli investimenti, finendo per mettere in crisi pure la puntuale gestione dei servizi.

Tanto è vero, che continuando a non individuare le risorse finanziarie necessarie per aggiornare i prezzi del progetto relativo all’anello fognario di Sant’Andrea-Bonagia, il finanziamento, ottenuto dalla precedente Giunta Spezia per un ammontare di 1.700.000 euro, non verrà formalmente decretato e sarà impossibile espletare la gara di appalto.

È chiaro al Sindaco e alla sua maggioranza che, dopo quattro anni, senza il prioritario anello fognario la futura e auspicata attivazione del depuratore di C/da Anna Maria non potrà soddisfare le esigenze-emergenze dei cittadini di Sant’Andrea-Bonagia? Vuole informare la cittadinanza di ciò?Oppure preferisce tacere, sperando che il silenzio copra le inefficienze della sua compagine amministrativa?

La comunicazione istituzionale, che dovrebbe avere lo scopo di illustrare le scelte di governo operate dall’Amministrazione, a Valderice sembra avere tutt’altra finalità: promuovere, idealizzare, celebrare la figura faraonica del Sindaco. Dunque, si omette di specificare che alcune progettualità sono il frutto della precedente Amministrazione e che l’iter per l’ampliamento del 19° padiglione cimiteriale è stato stoppato per le irregolarità amministrative che lo caratterizzavano, evidenziate dal gruppo di opposizione e suffragate da un parere del Segretario Generale. Non si dice che l’Ufficio Urbanistica da oltre due anni aspetta la nomina di un Responsabile e che l’annunciata stabilizzazione prevista per l’anno 2020 è rimasta al palo. Si tace e si distorce la verità sulla revoca dei finanziamenti. Ma il tempo è un cattivo alleato per i mistificatori della verità, essa sembra malleabile ed effimera, di fatto è tenace ed inflessibile, si lascia sotterrare per poi riemergere, annientando con la sua forza chi aveva cercato di spegnerla.

Nel manifestare, ancora una volta, la piena disponibilità per il bene comune, il Pd ribadisce la necessità che venga fatta chiarezza ed auspica un serio e civile confronto di merito. Valderice prima di tutto”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCitato a giudizio il giudice Maria Angioni nel caso Denise Pipitone
Articolo successivoMorto fratello di Don Alberto Genovese. Il dolore e la preghiera della Diocesi di Trapani