Fra rispetto per l’ambiente e inclusione: una giornata al bosco della “Vaccaria” di Castellammare del Golfo

615

Fra rispetto per l’ambiente e inclusione: una giornata al bosco della “Vaccaria” di Castellammare del Golfo

Una giornata per educare al rispetto dell’ambiente e favorire al contempo l’inclusione scolastica degli alunni disabili. È il senso dell’iniziativa, organizzata dall’Ufficio scolastico provinciale di Trapani su indirizzo dell’Usr Sicilia e in particolare della dirigente dell’Ufficio XI Tiziana Catenazzo, nell’ambito del progetto “La Scuola promessa” che ha coinvolto tutti gli istituti della provincia nel corso dell’ultima settimana di maggio. Per l’occasione lo scorso 25 maggio i ragazzi del Polo Statale di Istruzione superiore “Piersanti Mattarella” di Castellammare del Golfo e Alcamo hanno preso parte con entusiasmo alla giornata di “Trekking e Orienteering” fra i sentieri del bosco “Vaccaria” ubicato sulle pendici del Monte Inici. Oltre settanta gli alunni presenti e provenienti dalle diverse classi dell’Istituto impegnati nel percorso di esplorazione dell’area boscosa dominata da frassini, querce, lecci e dalla tipica macchia mediterranea. Guidati dai dai docenti d’Istituto i ragazzi hanno scoperto la bellezza dei paesaggi, della flora e della fauna locali con l’obiettivo di comprendere meglio l’importanza della salvaguardia del proprio territorio. Nel corso della mattinata, inoltre, gli alunni sono stati coinvolti in una serie di attività ludico-ricreative all’aria aperta alle quali hanno partecipato con impegno e grande divertimento. “Giornate come questa – afferma la dirigente scolastica Caterina Agueci – sono fondamentali per far conoscere ai nostri studenti le meraviglie del territorio di Castellammare del Golfo e avvicinarli alla natura, preservandola con la cura e il rispetto che merita. Un’iniziativa che i ragazzi hanno mostrato di apprezzare particolarmente e per la quale ringraziamo l’Usr e l’Usp che, in collaborazione con il Cai e il Corpo forestale, ci hanno offerto questa opportunità, un’esperienza dall’alto valore formativo che ci auguriamo di poter replicare anche negli anni a venire”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAbbandono di rifiuti, denunciate due persone
Articolo successivoScritte no vax a Palermo contro il ministro Speranza