L’ANSA promuove diversi momenti per ricordare Falcone e Borsellino

241

PALERMO. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino saranno ricordati, a trent’anni dalle stragi del ’92, nel corso di una serie di eventi promossi dall’ANSA che hanno preso il via questa settimana e proseguiranno per tutto l’anno.

In particolare è stata aggiornata e rivista la mostra fotografica “L’eredità di Falcone e Borsellino”, inaugurata per la prima volta nel 2012 dall’allora capo dello Stato Giorgio Napolitano, che insieme a un docu-film ricostruisce le tappe fondamentali della vita dei due magistrati, dall’infanzia nel quartiere palermitano della Kalsa alla loro tragica fine negli attentati di Capaci e via D’Amelio che costarono la vita anche a otto agenti di scorta.

La mostra sarà adesso installata in modo permanente anche nell’aeroporto internazionale di Palermo intitolato ai due magistrati.

Sia la mostra sia il documentario in questi anni sono stati visti da migliaia di studenti, nelle scuole di tutta Italia, oltre a essere ospitati in luoghi istituzionali come la Camera dei deputati, il Parlamento Europeo a Bruxelles, la sede Osce di Vienna e l’Assemblea regionale siciliana.

Il primo evento si è svolto il 17 maggio a Caltanissetta, nell’ex Palazzo delle Poste oggi sede della Fondazione Sicana. Dopo i saluti del presidente della Fondazione e della Banca Sicana Giuseppe Di Forti, del prefetto Chiara Armenia e del sindaco Roberto Gambino è stato proiettato il docu-film dell’ANSA. Il ruolo di Falcone e Borsellino nella lotta alla mafia è stato ricordato nel corso di un dibattito con il Procuratore di Caltanissetta Salvatore De Luca e il consigliere della Corte d’Appello Giovanbattista Tona, coordinato dal responsabile della redazione siciliana Francesco Nuccio. Al termine si è svolta la cerimonia di apertura alle visite della mostra fotografica ospitata nel Palazzo.

Il secondo appuntamento, promosso dal quotidiano La Sicilia, si è svolto questa mattina a Catania nell’Oratorio delle Salette nel rione San Cristoforo alle ore 10.30. La proiezione del documentario dell’ANSA e gli interventi del prefetto Maria Carmela Librizzi, del procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, del presidente del Tribunale per i minorenni Roberto Di Bella e del direttore del quotidiano La Sicilia Antonello Piraneo hanno innescato un dibattito sulla figura dei due magistrati con i ragazzi delle scuole presenti all’incontro.

Infine venerdì 20 maggio alle ore 11:00 si svolgerà la cerimonia di apertura della mostra e la presentazione del relativo catalogo nella sala pre imbarchi dell’aeroporto internazionale di Palermo. All’evento, organizzato insieme alla Gesap, la società di gestione dello scalo, alla Fondazione Federico II e alla Regione siciliana, parteciperanno i familiari delle vittime, autorità civili e militari e il presidente dell’ANSA Giulio Anselmi.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTurismo: il Quotidiano “La Sicilia” propone il brand “Belìce”
Articolo successivo“Egadi Memoria: trent’anni dalle stragi mafiose – Non li avete uccisi” manifestazioni dal 21 maggio al 19 luglio a Favignana