Nuovo Mercato Ittico di via Cristoforo Colombo, in assegnazione i nuovi banchetti

364

Nuovo Mercato Ittico di via Cristoforo Colombo, in assegnazione i nuovi banchetti per i pescatori e riapertura avviso anche per i rigattieri
Come è noto l’Amministrazione guidata dal Sindaco Tranchida, con il supporto del Flag, ha puntato decisamente al recupero ed alla riqualificazione del mercato ittico al chiuso in via C. Colombo inaugurato lo scorso Novembre, prevedendo l’allocazione di ben 35 postazioni di vendita (banchetti). L’intento prioritario della Giunta Tranchida è quello di sostenere e valorizzare la filiera del pescato locale (e non a caso il regolamento approvato dal Consiglio comunale prevede la priorità di assegnazione dei banchetti ai pescatori ed in subordine ai rigattieri) anche al fine di garantire la qualità dell’offerta del pescato nel rispetto del giusto prezzo d’acquisto. La regolamentazione di detto mercato e le restrizioni del commercio su aree pubbliche in zona portuale, peraltro favoriscono il controllo sull’abusivismo e la sua repressione a tutela dell’economia legale da parte degli operatori autorizzati e della qualità – tracciabilità del pescato in favore degli acquirenti. Ad oggi, in fase di assegnazione definitiva n.8 posti ai pescatori che hanno partecipato ai precedenti bandi, mentre 13 banchetti in via transitoria sono al momento occupati dai pescatori e rigattieri provenienti dall’ex mercato ittico all’aperto, oggetto di futuri interventi di riqualificazione. Di ieri l’emanazione dell’ulteriore avviso per l’assegnazione di 14 banchetti, a cui oltre ai pescatori potranno partecipare anche i rigattieri ma con priorità per i primi. L’avviso, utile alla formazione di una definitiva graduatoria, fino ad esaurimento banchetti disponibili, avrà scadenza mensile a decorrere dal 30 Aprile ed a seguire 31 Maggio e 30 Giugno.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Il futuro dell’economia siciliana”, un convegno-riflessione per azioni concrete
Articolo successivo“Marsala città che legge”. Piccoli alunni-lettori del Sirtori nello spazio della Biblioteca comunale a loro dedicato