Sequestro di prodotti ittici. L’intera merce è stata donata ad un ente benefico

415

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Motovedetta CC 811 “Pignatelli” della Compagnia di Trapani, nel corso di un servizio di Polizia Marittima hanno proceduto alla verifica di alcune imbarcazioni che facevano rientro presso il porto di trapanese. Tra queste sono stati sottoposti a controllo tre soggetti palermitani, a bordo di una barca di circa 8 metri con motore entrobordo, di rientro dopo una giornata di pesca.
Eseguiti i controlli dei documenti della barca e degli occupanti i Carabinieri hanno proceduto all’ispezione del pescato che è risultato irregolare nel peso. I tre soggetti stavano rientrando in porto con oltre 30 KG di pesce superando del più del doppio il limite consentito che equivale a 5 KG pro capite per la pesca sportiva. I militari dell’Arma hanno proceduto al sequestro dei prodotti ittici elevando una sanzione di 1000 euro a testa.
L’intera merce sequestrata è stata poi donata ad un ente benefico della città trapanese.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePaceco. Siglata intesa per l’avvio di servizi contro il sovraindebitamento e l’usura
Articolo successivoRiapertura parcheggi in prossimità di Cala Marina, presentato Atto di indirizzo