A rischio chiusura il Convitto Audiofonolesi di Marsala – Cgil, Cisl e Uil Trapani chiedono un incontro con il prefetto

291

I segretari generali e i segretari di categoria scuola di Cgil, Cisl e Uil Trapani hanno scritto una lettera al Prefetto Filippina Cocuzza per chiedere un incontro urgente sulla possibile chiusura del Convitto Audiofonolesi di Marsala, a causa dell’intendimento da parte della dirigenza dell’ufficio scolastico regionale di non attribuire l’organico di diritto del personale educativo ed ATA per il prossimo anno scolastico 2022/2023, determinandone sostanzialmente la chiusura.

“Ci auguriamo che il prefetto di Trapani – affermano i segretari generali Cgil Cisl Uil Liria Canzoneri, Leonardo La Piana ed Eugenio Tumbarello e quelli di categoria Ignazio Messana, Dino Biondo e Giuseppe Termini – possa riceverci al più presto e che possa accogliere le nostre richieste per scongiurare la chiusura di un istituto educativo tanto importante per il nostro territorio e dato che si tratta di un servizio destinato a studenti che hanno bisogno di personale specializzato”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteInterrogazione sull’acqua
Articolo successivoCastellammare, riflessioni a più voci sul cammino sinodale