Riapre giovedì 14 aprile il tratto della ex 187 che porta alla spiaggia Playa

2367

Riapre giovedì 14 aprile, intorno a mezzogiorno, la strada chiusa per pericolo caduta massi da vigili del fuoco e protezione civile, dopo la frana avvenuta il 21 ottobre sulla ex 187, poco prima del bivio nord per la spiaggia Playa.

La messa in sicurezza del costone franato sulla ex statale 187 è in fase di ultimazione ma occorrono gli ultimi interventi che non mettono a rischio chi percorre il tratto stradale: per questo il sindaco Nicolò Rizzo ha chiesto l’apertura dell’importante arteria per il periodo pasquale.

Gli ultimi interventi saranno effettuati dalla ditta subito dopo il periodo festivo, dal 19 aprile, quando la strada sarà chiusa solo dalle ore 7 alle 17 e solo quando sono in corso gli ultimi lavori.    

I lavori di mitigazione del rischio frane e messa in sicurezza del costone roccioso sono partiti a fine gennaio e l’ufficio del genio civile di Trapani, ha previsto la fine degli interventi dei quali è Rup e direttore dei lavori l’architetto Gaspare Giuseppe Motisi, entro 60 giorni, cioè proprio a fine aprile, per un costo totale di 300mila euro, finanziati dalla protezione civile regionale.

«La strada è un collegamento fondamentale con abitazioni dei residenti e attività della spiaggia Playa che vivono non pochi disagi e poiché la messa in sicurezza per il pericolo cadute massi è in ultimazione, abbiamo chiesto la riapertura per le festività pasquali e subito dopo sarà richiusa solo quando sono in corso i lavori nelle ore mattutine, fino alle 17, per gli ultimi interventi che non rappresentano un rischio per l’attraversamento – spiega il sindaco Nicolò Rizzo-. Ringrazio il Genio Civile, l’assessorato Infrastrutture e la Protezione civile regionale per la disponibilità alla collaborazione ed il rispetto dei tempi previsti. Il costone tufaceo sulla ex statale 187 è rischio frane ed infatti si tratta del secondo cedimento in tre anni che solo per fortuna non ha causato danni a cose e persone: ricordo ancora una volta che non si trattava solo di rimuovere i detriti, come semplicisticamente affermato ancora una volta da alcuni ma di interventi a protezione dell’incolumità pubblica».

«Inoltre in considerazione dell’avvio della stagione estiva il traffico veicolare aumenta notevolmente in tutta la città e se in questa arteria è necessaria la riapertura, per la strada di accesso al porto ho chiesto al genio civile ed all’assessorato regionale che i lavori di manutenzionesottolinea il sindaco Nicolò Rizzo– non vengano effettuati in estate ma adesso in modo che il tratto viario dissestato possa essere invece fruibile al più presto».

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTempo di play off, nel campionato di serie B, Th Alcamo in casa con la Leali Marsala
Articolo successivoPantelleria. I carabinieri sequestrano 100 grammi di cocaina: arrestato un 48enne