Sicilia. Lupo: la Cultura deve essere considerata un diritto di ciascun cittadino, bene approvazione mozione Pd all’Ars

305

La cultura deve essere considerata un diritto inalienabile di ciascun cittadino, ma per raggiungere questo obiettivo servono politiche adeguate e strumenti normativi anche a livello regionale. Il gruppo parlamentare Pd all’Ars ha presentato una mozione, approvata all’unanimità dall’aula nel corso della seduta di oggi, che impegna il governo regionale a promuovere la diffusione e l’accesso alla cultura, ad adottare la “Carta dei diritti e dei doveri culturali” (una sorta di “manifesto” sottoscritto da un folto gruppo di intellettuali, docenti universitari, operatori culturali, professionisti e responsabili di enti ed istituzioni culturali che operano in Sicilia ma anche al di fuori della regione) ed ad attivarsi per l’istituzione della figura del “Garante regionale per la tutela dei diritti e dei doveri culturali”.

“La cultura – dice il capogruppo Pd all’Ars Giuseppe Lupo – è una leva per operare una continua rigenerazione individuale e sociale, permettere l’accesso alla cultura significa consentire a ciascun cittadino di operare una crescita personale ed al tempo stesso collettiva. Ma la cultura, soprattutto in Sicilia, è anche economia, lavoro, occupazione. Per tutti questi motivi, con la mozione che ha trovato la condivisione del governo e del parlamento regionale, intendiamo sostenere il percorso avviato su iniziativa del Partito Democratico con l’adozione della Carta dei diritti della Cultura”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl diritto alla verità
Articolo successivoIn diocesi a Mazara del Vallo Don Alberto Ravagnani, prete influencer